ENG | ITA

L’edificio a forma cilindrica dell’Auditorium è collegato al complesso principale da una tensostruttura vetrata che definisce la grande piazza pedonale coperta. Qui l’illuminazione deve permettere una visione dei colori il più fedele possibile per favorire il piacere degli incontri, apprezzare l'eleganza sia del luogo che delle persone in festa; inoltre non poteva essere ignorata la necessità di segnalare gli avvenimenti nella sala tramite la variazione della intensità della luce. Sorgenti alogene con riflettori dicroici sono state utilizzate per l'illuminazione del foyer, della caffetteria, per le aree di distribuzione e quelle pubbliche; la disposizione radiale degli apparecchi dotati di un display interno in vetro satinato garantisce la distribuzione uniforme dei livelli di illuminamento data dalla sovrapposizione dei fasci di luce sia sulle superfici orizzontali che verticali senza creare abbagliamenti o ombre marcate. La sala è stata concepita come un grande strumento musicale: i pannelli di terracotta curvi e le forme sospese lavorano insieme per riflettere il suono verso il pubblico. Per l'illuminazione indiretta, proiettori di tipo teatrale con lampade alogene (100/200W) sono stati ancorati su alti pali metallici disposti in cerchio: questa scelta ha permesso di riunire i dispositivi necessari sia per l'illuminazione generale della sala sia per l'illuminazione di scena sul palco durante spettacoli e concerti, creando una immagine coerente con forti effetti spettacolari.

2002

Italia
Lodi
Banca Popolare di Lodi - Auditorium
Illuminazione generale interna ed esterna

w/ Arch. R. Piano
Foto: courtesy iGuzzini